10 facili abitudini che puoi introdurre per essere più sostenibile da subito

10 facili abitudini che puoi introdurre per essere più sostenibile da subito

Quante volte hai cominciato l’anno, la settimana, la nuova stagione con una lista di “buoni propositi” che puntualmente hai disatteso?

Il mio sogno, per esempio, sarebbe quello di essere una “piccola” Greta Thunberg, ma poi ogni volta per colpa della frenesia quotidiana mi perdo sempre per strada! Passo quindi di solito da “produrrò zero rifiuti quest’anno” a “ma si, alla fine carta e plastica vanno bene insieme”.

Quello che ho capito dai miei fallimenti è che non si può essere perfetti e soprattutto non si può passare dall’essere sedentari a maratoneti professionisti in una settimana. La cosa principale è cominciare da qualche parte, creare pian piano delle abitudini più sane ed ecosostenibili, ed integrarle gradualmente nella propria vita. Fare 3 cose buone non è come farne 100, ma è sicuramente meglio che non farne nessuna! Impara quindi a volerti bene, nonostante tutto, e a non colpevolizzarti se non sei proprio come vorresti essere.

Per i più pigri (proprio come me!) ho stilato una lista di 10 abitudini che tutti possiamo introdurre, con il minor sforzo possibile, per essere più sostenibili.  Spoiler: molte di queste ti aiuteranno anche a risparmiare! 

 

1. Ricarica il cellulare in modalità aereo

Sembra una banalità, ma in effetti non lo è; ricaricare il cellulare in modalità aereo non solo permette di consumare meno energia, ma dimezza il tempo di ricarica! Ormai quasi tutti cellulari poi hanno l’opzione risparmio energetico, prendila in considerazione come modalità di default.

2. Usa app e account di posta elettronica per recuperare i tuoi biglietti

A proposito di aereo, sapevi che la maggior parte degli aeroporti e delle stazioni dei treni è assolutamente organizzata per leggere i QR code o i codici a barre dei tuoi biglietti? Non c’è quindi bisogno di stamparli e sprecare carta, basta scaricare il biglietto sul proprio cellulare.

3. Scegli il cono alla coppetta

Si, sto parlando proprio di gelato! Avevi mai pensato al fatto che se scegli il cono crei praticamente zero rifiuti? (oltre ad essere più buono! ) Per i più “tradizionalisti” esiste anche una coppetta fatta di cialda, se proprio non riesci a rinunciare al tuo formato preferito, almeno scegli questa.

4. Chiudi l’acqua mentre ti lavi i denti

Sai quanta acqua si spreca lasciando il rubinetto aperto mentre spazzoli i denti? All’incirca 30 litri! Ecco un esempio di quanto si possa fare moltissimo con un piccolo gesto quotidiano, prova! Se poi vuoi consumare in generale meno acqua in casa, ti consiglio di aggiungere dei riduttori di flusso ai rubinetti, in media si risparmiano 4.000 litri di acqua potabile l’anno.

5.Usa la borraccia

Ormai sta diventando quasi di moda averla (per fortuna!) e in effetti è un’ottima soluzione non solo per avere sempre acqua a portata di mano, ma anche per evitare di acquistare bottigliette di plastica.  Ecco un’altra soluzione non solo eco-friendly, ma anche amica delle tue tasche. Per me è stata molto utile anche per  “ricordarmi” di bere quando sono fuori casa, se hai l’acqua a portata di mano è più facile accontentare il proprio corpo e non ridursi all’ultimo, come quando entri in un bar trafelato e con gli occhi di fuori!

6. Installa lampadine a Led a casa

Una lampadina a LED permette un risparmio energetico del 90% (si, hai letto bene 90%) rispetto alle lampadine tradizionali a incandescenza. Inoltre, distribuiscono meglio la luce, il che porta ad accendere in media meno luci in casa. Non male eh?

7. Fai l’orto sul balcone

Anche se non hai il pollice verde, coltivare in balcone (o anche in casa) piantine di erbe aromatiche sarà facilissimo. Per non parlare dello sprint che darai ai tuoi piatti, provare per credere. Per chi ha più spazio, o semplicemente più voglia/tempo, consiglio anche di piantare peperoncini, pomodori e lattuga.

8. NON Acquistare verdura in busta

Preferire l’insalata in busta rispetto al cespo intero è uno spreco di soldi (costa in media tre volte tanto), e crea un rifiuto evitabile (la confezione di plastica). Inoltre, l’insalata in busta risentendo di molti sbalzi di temperatura, degrada molto più velocemente dell’insalata intera. Qui, poi, ti insegno come far ricrescere la tua insalata dallo scarto!

9.Fai la raccolta differenziata

È vero, questa abitudine potrebbe essere un po’ più “impegnativa” di quelle viste fino ad ora, ma soprattutto in questo caso come dicevo all’inizio, è meglio fare qualcosa, anche poco, piuttosto che non fare nulla! Il mio suggerimento è di cominciare con l’avere in casa più di un contenitore per rifiuti, organizza il tuo angolo in modo tale che andando a buttare una cosa, ti verrà automatico gettarla nel contenitore “corretto”.  Ti accorgerai ben presto di quanta plastica e quanta carta consumiamo quotidianamente, non riciclarla sarebbe davvero uno spreco!

10. Usa il bicarbonato

Il bicarbonato è un prodotto 100% naturale, costa pochissimo, ed è utile in casa per mille cose. Insieme a limone, sale e aceto, non deve mai mancare in casa! Con il bicarbonato puoi lavare frutta e verdura,  ma anche stoviglie, bagno, vestiti e argenteria. Può essere usato per l’igiene personale come deodorante, dentifricio, e per fare pediluvi; inoltre ha proprietà antiacide e  mezzo cucchiaino insieme ad acqua e limone aiuta a digerire anche i pasti più pesanti! Insomma,  un vero e proprio jolly che può sostituire diversi prodotti in casa. Visti i numerosi impieghi, ho creato un articolo a parte su tutto ciò che potete fare con il bicarbonato..buona lettura!